de fr it

Hans JakobRinderknecht

9.10.1893 Zurigo, 4.9.1977 Männedorf, rif., di Wallisellen e dal 1903 di Zurigo. Figlio di Jakob, litografo, e di Maria Bühler. (1919) Elisa Lina Moos. Seguì una formazione di maestro elementare all'ist. magistrale evangelico di Zurigo-Unterstrass. Fu insegnante a Eschlikon (com. Dinhard) e Langrüti (1922-27), docente di didattica e metodologia e responsabile della scuola pratica (Übungsschule) dell'ist. magistrale di Zurigo-Unterstrass (1927-47) nonché direttore della scuola magistrale di Zurigo (1943) e del Centro rif. del cant. Zurigo (1947-62) a Boldern presso Männedorf (più tardi centro evangelico di studi e convegni di Boldern). In seguito divenne segr. generale del Collegio direttivo ecumenico delle Acc. e degli ist. laici d'Europa (1962-67). R. sviluppò una "metodologia degli elementi" ispirata a Johann Heinrich Pestalozzi allo scopo di migliorare la preparazione dei docenti soprattutto nell'insegnamento delle lingue e della matematica; inoltre fu influenzato dalla pedagogia del lavoro di Hugo Gaudig, finalizzata all'apprendimento autonomo. Fu insignito del dottorato h.c. in teol. dell'Univ. di Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • in collaborazione con K. Zeller, Kleine Methodik christlicher Unterweisung, 1936
  • Die Schule von morgen, 1937
  • Schule im Alltag, 1939
  • NZZ, 10.10.1963; 8.9.1977
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 9.10.1893 ✝︎ 4.9.1977

Suggerimento di citazione

Grunder, Hans-Ulrich: "Rinderknecht, Hans Jakob", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.11.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/008958/2010-11-09/, consultato il 26.10.2020.