de fr it

BärbelInhelder

15.4.1913 San Gallo, 16.2.1997 Visp, rif., di Sennwald. Figlia di Alfred, docente di biologia alla scuola magistrale di Rorschach, e di Elsa Spannagel. Nubile. Dopo la scuola magistrale a Rorschach, studiò psicologia a Ginevra (dal 1932), conseguendo il dottorato con Jean Piaget (1943). Iniziatrice del primo servizio psicologico scolastico del cant. San Gallo (1939-43), fu poi professoressa di psicologia infantile all'Univ. di Ginevra (1948). Succedette a Jean Piaget alla cattedra di psicologia sperimentale e genetica (1971-83); nello stesso periodo diresse anche un progetto interculturale sullo sviluppo cognitivo nella Costa d'Avorio. Nel 1974 fondò l'archivio Jean Piaget a Ginevra. Nelle sue pubblicazioni, tradotte in numerose lingue, si interessò allo sviluppo cognitivo del bambino, in particolare alla concezione, strettamente legata all'età, dello spazio, delle quantità fisiche e del tempo, come pure alla struttura delle operazioni formali. Pres. della Soc. sviz. di psicologia, fu la prima donna a far parte del Fondo nazionale sviz. per la ricerca scientifica. Ottenne numerosi premi accademici, riconoscimenti e titoli onorifici, tra i quali 11 dottorati h.c. (1964-96).

Riferimenti bibliografici

  • in collaborazione con J. Piaget, Lo sviluppo delle quantità fisiche nel bambino, 1971 (franc. 1941)
  • in collaborazione con J. Piaget, La rappresentazione dello spazio nel bambino, 1979 (franc. 1948)
  • Mit Jean Piaget arbeiten: B. Inhelder, 1997 (autobiografia)
  • Archivio Jean Piaget, Ginevra
  • A. Tryphon, «B. Inhelder», in Bedeutende Psychologinnen, a cura di S. Volkmann-Raue et al., 2002, 201-214
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.4.1913 ✝︎ 16.2.1997