de fr it

JosefReinhart

1.9.1875 Galmis (com. Rüttenen), 14.4.1957 Soletta, catt., dal 1903 catt.-cristiano, di Oberdorf (SO), Rüttenen e Soletta. Figlio di Franzepp, agricoltore, e di Katharina Gaugler. Ida Buser. Dopo la scuola magistrale a Soletta (1890-94), fu insegnante a Niedererlinsbach (1894) e alla scuola distr. di Schönenwerd (1900). Dal 1911 studiò germanistica e storia alle Univ. di Berlino, Neuchâtel e Berna. Insegnante di ted. alla scuola magistrale di Soletta (1912-45), nel 1897 esordì con Liedli ab em Land, a cui nel 1901 seguì Gschichtli ab em Land. Stimolato dal dialettologo Jost Winteler e dalla poetessa dialettale Sophie Hämmerli e sostenuto da Otto von Greyerz, fu autore di numerose opere in dialetto solettese. I racconti autobiografici Der Galmisbub (1922) e Dr Schuelherr vo Gummental (1925) hanno come tema l'infanzia, mentre Doktor us der Sunnegass (1931), Solothurnerlüt e numerose altre narrazioni affrontano la tensione tra tradizione e modernità. I suoi versi migliori (Mis Müeti het mer brichtet, D'Zyt isch do, S het deheim e Vogel gsunge), musicati da Casimir Meier ed entrati nel patrimonio della canzone popolare tanto da non essere praticamente più identificati con un autore preciso, hanno un ruolo di rilievo nella poesia dialettale sviz. Fu inoltre fondatore e redattore della rivista per ragazzi Jugendborn e autore di libri per la gioventù e di profili biografici di Svizzeri celebri. Fu insignito del dottorato h.c. dell'Univ. di Berna (1936) e del premio della Fondazione Schiller sviz. (1952).

Riferimenti bibliografici

  • Gesammelte Werke, 11 voll., 1944-1955
  • Fondo presso ASL
  • P. Zinsli, O. Basler, J. Reinhart, 1958
  • P. Schönborn, J. Reinhart, 1964
  • J. Reinhart, 1875-1957, 1975
  • F. Reinhardt, J. Reinhart, 1976
  • R. M. Kully, J. Reinhart, 1984
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.9.1875 ✝︎ 14.4.1957