de fr it

JosephSchmid

25.12.1785 Au (Vorarlberg), 14.2.1851 Parigi, catt., cittadino austriaco. Figlio di Franz, commerciante di bestiame, e di Maria Katharina Berlinger. Celibe. Dal 1801 al 1804 fu allievo e poi insegnante di matematica presso l'ist. Johann Heinrich Pestalozzi a Burgdorf (dal 1805 a Yverdon). Nel 1810, dopo lunghi contrasti, lasciò l'ist. e si recò in Tirolo. Di ritorno nel 1815, cercò di riorganizzare l'ist. di Yverdon, diventandone una figura influente e controversa allo stesso tempo. Nel 1824 perse il permesso di soggiorno nel Vaud a seguito della chiusura e dei continui conflitti, anche giur., che coinvolsero l'ist. Visse a Parigi come insegnante privato e traduttore (1825-51). Pubblicò opere di didattica della matematica e del disegno e fu autore di scritti polemici nel contesto delle lotte intestine tra insegnanti e degli attacchi agli ist. educativi pestalozziani.

Riferimenti bibliografici

  • J. Köppel, J. Schmid, der Pestalozzi-Schüler, 1949
  • P. Stadler, Pestalozzi, 2, 1993
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.12.1785 ✝︎ 14.2.1851