de fr it

JachiamBifrun

8.4.1506 Samedan, 13.12.1572 . Figlio di Johannes, notaio, Ammann e futuro podestà di Tirano, e di Ursina Tütschett. (1531) Anna Andreola. Dal 1518 frequentò la scuola lat. di Zurigo, dove venne a contatto con la Riforma. Studiò diritto a Parigi (1523-26) e dal 1527 fu notaio in Valtellina. Tra il 1532 e il 1556 fu più volte Landamano dell'Alta Engadina; dal 1537 al 1558 rivestì la carica di giudice. Nel 1556 diede alle stampe uno studio in lingua lat. sui prodotti latticini, apparso nell'Ars magirica di Iodochus Willichius Raselli, presso Jacob Gessner. Partigiano della Francia, si vide confiscare nel 1565 dal tribunale penale 18 mucche, tre vitelli e una certa quantità di fieno, in quanto non aveva potuto pagare immediatamente un'ammenda di 340 fiorini. Questa e altre indicazioni di interesse storico-culturale sono riportate nella sua breve autobiografia in lat.

B. fu tra i principali promotori grigionesi della Riforma, introdotta a Samedan nel 1551. Nel 1552 pubblicò il primo testo stampato in lingua rom.: la Fuorma, una traduzione del catechismo di Coira, volta a iniziare i giovani alla dottrina rif. e accompagnata da un abbecedario di uso didattico, la Taefla. Il merito maggiore di B. fu però la traduzione a proprie spese del Nuovo Testamento (1560), basata in prevalenza sulla versione lat. di Erasmo da Rotterdam del 1521. Il pionieristico lavoro, svolto senza avere a disposizione alcun dizionario rom., gli valse il riconoscimento di fondatore della lingua letteraria rom. In realtà, B. intese il proprio operato anzitutto come contributo umanista alla Riforma. Sul piano linguistico, la ripresa immutata di alcuni costrutti lat. e la conseguente complessità sintattica attestano le difficoltà incontrate da B. Ciononostante, la sua traduzione raggiunse l'obiettivo prefissato, non da ultimo grazie alla lunga tradizione orale della lingua rom.

Riferimenti bibliografici

  • Bedeutende Bündner aus fünf Jahrhunderten, 1, 1970, 84-94
  • C. Bonorand, H.-P. Schreich, Die Engadiner Reformatoren Philipp Gallicius, J. Tütschett Bifrun, Durich Chiampell, 1987
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF