de fr it

TheoCandinas

19.12.1929 Sumvitg, catt., di Sumvitg. Figlio di Giusep Mudest, maestro e contadino. Marguerite Zeh. Ha seguito una formazione come maestro elementare e in seguito, per poter insegnare nelle scuole secondarie, ha proseguito gli studi a Friburgo, Parigi e Perugia. A 19 anni ha pubblicato le prime liriche, cui hanno fatto seguito altre opere poetiche, drammaturgiche e narrative; la forza di C. risiede nella sua prosa satirica (breve), che denuncia la doppia morale del suo ambiente e infrange i tabù, come ad esempio Historias da Gion Barlac (1975), Historias dil Parler Pign (storia di un piccolo zigano, 1986) e Tè-Tuà (sorta di trascrizione fonetica del franc. tais-toi, 1993). Redattore, giornalista, colonnista, autore di una grammatica dell'idioma rom. della Surselva e attivo nel movimento rom., è stato membro o pres. di sodalizi rom., della Soc. sviz. degli scrittori e delle scrittrici nonché della corrispondente ass. rom.

Riferimenti bibliografici

  • Bezzola, Litteratura
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.12.1929

Suggerimento di citazione

Walther, Lucia: "Candinas, Theo", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.07.2003(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/009100/2003-07-23/, consultato il 23.01.2021.