de fr it

MichelDickoff

21.5.1927 Zurigo, 29.1.2018, senza confessione, di Zurigo. Figlio di Karl Dickerhof. Ursula Vreni Michel, figlia di Alfred Michel. Michel Dickoff si formò come regista teatrale e d'opera a Monaco di Baviera. Dopo aver diretto diverse operette e commedie musicali presso lo Stadttheater di Lucerna, assunse la direzione del Landtheater di Kriens. In seguito, si dedicò al cinema con Glück mues me ha (1957) e una dozzina di cortometraggi documentari. Nel 1960, con il budget più elevato del cinema svizzero dell'epoca, realizzò in formato schermo panoramico un ambizioso Guillaume Tell, che poté essere ultimato solo grazie alla collaborazione artistica di Karl Hartl (sceneggiatura e regia) e di Hans Schneeberger (fotografia), entrambi cittadini austriaci. Nonostante fosse pervaso dallo spirito della Guerra fredda, il film venne premiato al festival di Mosca. L'intenzione del produttore, Josef R. Kaelin, di esportarlo nei Paesi comunisti suscitò un'accesa polemica. Dopo il film Niklaus von Flüe (1963), che si rivelò un completo insuccesso, Dickoff abbandonò il cinema.

Riferimenti bibliografici

  • Dumont, Hervé: Histoire du cinéma suisse. Films de fiction, 1896-1965, 1987, pp. 509-511.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Erwin Franz Dickerhof (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 21.5.1927 ✝︎ 29.1.2018

Suggerimento di citazione

Reto Kromer: "Dickoff, Michel", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.04.2022(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/009152/2022-04-04/, consultato il 25.09.2022.