de fr it

Reussbühl

Sobborgo industriale e parrocchia nell'ex com. di Littau (oggi com. Lucerna), situato su di un'altura sovrastante la Reuss e la Emme; (fino al XVII sec.: Lusbühl). Le fondamenta di una torre difensiva risalgono probabilmente al XIV sec. La cappella, menz. come mariana fin dal 1649, nel XVIII sec. venne dedicata a S. Filippo Neri e nel 1904 fu demolita. Eretto a parrocchia autonoma nel 1893 (chiesa parrocchiale in stile neoromanico del 1899-1902), R. fece capo in precedenza a quella di Littau. La strada per Basilea attraversava la Emme a R. e l'insediamento presso la stazione del dazio fu il primo a portare il nome Emmenbrücke. Il mulino, menz. nel 1574, appartenne all'ospedale di S. Giacomo e rimase in funzione fino al 1889. Il sobborgo artigianale di Fluhmühle, che prese il nome dal mulino attorno al quale si formò con l'insediamento di piccole industrie e dei loro operai, risale al XVII sec. I bagni di Rothen, in uso dal 1580 ca. e falliti nel 1846 (poi riconvertiti a ospizio per i poveri dal 1846 al 1989 e demoliti nel 1990), furono un luogo d'incontro segreto, in cui nel 1843 convennero ad esempio i futuri promotori del Sonderbund. Dopo il 1850 diverse aziende industriali si insediarono lungo la Reuss: nei pressi della stazione del dazio sorsero una fornace e un cotonificio (1860-68), poi una fabbrica di filaticcio (1868-99), a Rothen un mulino (dal 1840) che successivamente ospitò una fabbrica di parquet (1852-63), una filatura di seta e di cascami serici (1863-87) e una di filaticcio (1887-97) e più tardi la fabbrica di mobili e parquet Zemp (dal 1897). Le industrie di R. attive nel settore della falegnameria furono impegnate nella costruzione di alberghi a Lucerna. L'isola sulla Reuss, sulla quale sorgevano una fabbrica di chiodi e una fornace, ospitò la prima sede della ditta Schindler. Nel 1888 quasi i due terzi della pop. di Littau si concentravano a R. (2300 ab.), che come luogo di lavoro e poi soprattutto di residenza si è integrato nella zona industriale di Emmenbrücke. R. dispone di una scuola dal 1866, di una scuola secondaria dal 1905, di un centro scolastico secondario e dal 1970 di una scuola cant. La linea tramviaria verso Lucerna fu costruita nel 1901-02.

Riferimenti bibliografici

  • F. Gross, Dorfveränderungen, 1983
  • U.-S. Troxler, Emmen 1900-1930, mem. lic. Zurigo, [1992]
  • P. Gross, Reussbühl - eine Pfarrei wächst, 1993
  • P. Schnider, Fabrikindustrie zwischen Landwirtschaft und Tourismus, 1996, spec. 200-205
  • MAS LU, n.s., 2, 2009, 286-297