de fr it

FlorenceGuggenheim

Florence Guggenheim negli anni 1970. Fotografia realizzata da Eva Schnyder (Staatsarchiv Aargau, Aarau, NL.A-0329 Gf6).
Florence Guggenheim negli anni 1970. Fotografia realizzata da Eva Schnyder (Staatsarchiv Aargau, Aarau, NL.A-0329 Gf6).

30.8.1898 Berna, 14.2.1989 Zurigo, israelita, di Oberendingen (Endingen). Figlia di Adolf Grünberg e di Doris nata Willstaedt, donna d'affari. (1928) Henri Guggenheim, commerciante di cavalli. Florence Grünberg studiò farmacia al Politecnico federale di Zurigo (1918-1923), conseguendo il dottorato nel 1928. Dopo il matrimonio si dedicò alla ricerca in ambito storico e linguistico e ad attività pubbliche. Fu cofondatrice (1919) della Vereinigung für soziale und kulturelle Arbeit im Judentum, che lottò presto contro il nascente antisemitismo e si impegnò per un giudaismo aperto al mondo. Presidentessa di questa associazione dal 1950 al 1970, si occupò inoltre del segretariato generale della Federazione delle donne ebree per il lavoro in Palestina (1930-1936, più tardi Federazione svizzera Wizo), presiedette l'Unione delle associazioni femminili israelite in Svizzera (1936-1938) e durante la seconda guerra mondiale fu attiva nell'aiuto ai rifugiati ebrei. Dal 1939 Guggenheim svolse studi sulla lingua jiddisch della valle della Surb, salvando l'idioma degli ebrei svizzeri dall'oblio attraverso la registrazione di documenti sonori. Dagli anni 1930 partecipò anche alla creazione della biblioteca ebraica di Zurigo e allestì un archivio sulla cultura degli ebrei. Autrice di numerosi saggi storici e linguistici, dal 1966 al 1970 completò e pubblicò inoltre l'opera in due volumi sulla storia degli ebrei in Svizzera (Geschichte der Juden in der Schweiz vom 16. Jahrhundert bis nach der Emanzipation) redatta da Augusta Weldler-Steinberg tra il 1922 e il 1932. Quale illustre esperta di cultura ebraica Florence Guggenheim ottenne riconoscimenti sul piano internazionale. Per la sua opera scientifica fu insignita (1972) del premio letterario della fondazione Salomon David Steinberg e del dottorato honoris causa in teologia (1979) dell'Università di Zurigo.

Scheda tratta dalla Kartothek betreffend Wörter der hebräischen Komponente des Surbtaler Jiddischen di Florence Guggenheim, 10,4 x 12,2 cm (Staatsarchiv Aargau, Aarau, Archiv Florence Guggenheim, NL.A-0329 Cb 2B).
Scheda tratta dalla Kartothek betreffend Wörter der hebräischen Komponente des Surbtaler Jiddischen di Florence Guggenheim, 10,4 x 12,2 cm (Staatsarchiv Aargau, Aarau, Archiv Florence Guggenheim, NL.A-0329 Cb 2B). […]

Riferimenti bibliografici

  • Guggenheim-Grünberg, Florence: «Geist und Geld im Judendorf», in: Beiträge zur Geschichte und Volkskunde der Juden in der Schweiz, 12, 1981, pp. 1-47 (con bibliografia).
  • Schneidermann, Harry; Carmin, Itzhak J. (a cura di): Who is Who in World Jewry. A Biographical Dictionary of Outstanding Jews, 1965, p. 380.
  • Neue Zürcher Zeitung, 15.2.1989 (necrologio).
  • Israelitisches Wochenblatt für die Schweiz, 24.2.1989 (necrologio).
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Florence Grünberg (nome da nubile)
Florence Guggenheim-Grünberg
Dati biografici ∗︎ 30.8.1898 ✝︎ 14.2.1989

Suggerimento di citazione

Regula Ludi: "Guggenheim, Florence", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 17.05.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/009322/2021-05-17/, consultato il 07.08.2022.