de fr it

AnnaHeer

Anna Heer (sulla sinistra) insieme a Ida Schneider. Fotografia realizzata tra il 1901 e il 1914 nell'atelier di Wilhelm Schrader a Zurigo (Archiv Gosteli-Foundation, Worblaufen).
Anna Heer (sulla sinistra) insieme a Ida Schneider. Fotografia realizzata tra il 1901 e il 1914 nell'atelier di Wilhelm Schrader a Zurigo (Archiv Gosteli-Foundation, Worblaufen). […]

22.3.1863 Olten, 9.12.1918 Zurigo, riformata, di Märstetten. Figlia di Isaac Heer, fabbricante di scarpe, e di Josephine nata Klein. Nubile. Dopo l'infanzia a Olten, nel 1879 Anna Heer si trasferì a Zurigo, dove grazie a Johann Kaspar Grob, segretario del Dipartimento dell'istruzione pubblica e suo padre putativo, poté frequentare la scuola superiore femminile. Iscrittasi alla facoltà di medicina dell'Università di Zurigo (1881), superò l'esame di Stato (1888) e conseguì il dottorato (1892). Aprì uno studio ginecologico nel 1889 e fu la prima donna svizzera a esercitare la chirurgia. Dal 1893 si adoperò per professionalizzare le cure infermieristiche. Durante il primo Congresso svizzero per la difesa degli interessi femminili, organizzato a Ginevra nel 1896, presentò un programma per migliorare la formazione delle infermiere, ottenendo il sostegno della Società femminile svizzera di utilità pubblica, il cui comitato direttivo le affidò la presidenza della commissione delle cure infermieristiche e l'incarico di elaborare il progetto per una scuola. Inaugurata nel 1901 parallelamente alla clinica ginecologica di Zurigo, la scuola per infermiere fin dall'inizio fu diretta da sole donne. Fino alla morte, Heer insegnò in questo istituto e fu primaria della clinica ginecologica annessa. Con la sua compagna Ida Schneider, direttrice della scuola per infermiere, promosse l'organizzazione professionale del personale di cura. Fondò l'Associazione del personale infermieristico di Zurigo in collaborazione con la Croce Rossa (1909) e l'Associazione svizzera infermiere e infermieri (1910), di cui fu presidentessa fino al 1916. Nel 1963 le fu dedicato un francobollo Pro Patria come riconoscimento per i suoi meriti.

Riferimenti bibliografici

  • Archiv Gosteli-Foundation, Worblaufen.
  • Segesser, Anna von: Dr. med. Anna Heer, 1863-1918. Mitbegründerin und erste Chefärztin der Schweizerischen Pflegerinnenschule in Zürich, 1948.
  • Baumann Kurer, Sylvia: Die Gründung der Schweizerischen Pflegerinnenschule mit Frauenspital in Zürich 1901 und ihre Chefärztin Anna Heer (1863-1918), 1991.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Ludi, Regula: "Heer, Anna", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.08.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/009329/2006-08-23/, consultato il 18.01.2022.