de fr it

Iris vonRoten

Iris von Roten e il marito Peter. Fotografia di Hans Baumgartner, 1947 (Collezione privata; fotografia Fotostiftung Schweiz, Winterthur).
Iris von Roten e il marito Peter. Fotografia di Hans Baumgartner, 1947 (Collezione privata; fotografia Fotostiftung Schweiz, Winterthur).

2.4.1917 Basilea, 11.9.1990 Basilea (suicida), riformata, di Raron. Figlia di Johann Walter Meyer, ingegnere, e di Bertha nata Huber. Pronipote di Meta von Salis. (1946) Peter von Roten. Dopo la maturità a Zurigo, studiò diritto a Berna, Ginevra e Zurigo, ottenendo il dottorato nel 1941 e la patente di avvocato nel 1946. Fu redattrice dello Schweizer Frauenblatt (1943-1945). Dopo un soggiorno di studio negli Stati Uniti (1948-1949), fu direttrice pubblicitaria della Hanro (1950-1951) e poi scrittrice indipendente. La sua opera principale, Frauen im Laufgitter, un'analisi sociologica della discriminazione femminile, fu oggetto nel 1958 di aspre critiche anche in seno al movimento femminista a causa della sua radicalità. Riscoperto solo negli anni 1980, da allora è divenuto un testo di riferimento del femminismo. Diffamata come scrittrice scandalistica, Iris von Roten si ritirò dal dibattito pubblico per dedicarsi alla stesura di testi odeporici e alla pittura.

Riferimenti bibliografici

  • Frauenstimmrechtsbrevier, 1959
  • Vom Bosporus zum Euphrat, 1965 (19932)
  • Blumenblicke, a cura di H. von Roten, 1993
  • Y.-D. Köchli, Eine Frau kommt zu früh, 1992
  • W. Meichtry, Verliebte Feinde, 2007
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Iris Meyer (nome alla nascita)
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 2.4.1917 ✝︎ 11.9.1990

Suggerimento di citazione

Ludi, Regula: "Roten, Iris von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.01.2020(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/009373/2020-01-24/, consultato il 23.10.2020.