de fr it

WernerDüggelin

7.12.1929 Zurigo, senza confessione, di Galgenen. Figlio di Josef, Granconsigliere svittese e maestro falegname. Ha frequentato le scuole a Siebnen, Engelberg, Trogen e Neuchâtel, e studiato romanistica (senza laurearsi) all'Univ. di Zurigo dal 1947 al 1949. È stato tecnico delle luci allo Schauspielhaus di Zurigo (1948-49), direttore di teatro ad Asnière presso Parigi (1949-50) e ha collaborato con il regista Roger Blin a Parigi (1950-52). Dal 1952 al 1963 ha lavorato come regista indipendente in Svizzera e all'estero, poi è stato regista allo Schauspielhaus di Zurigo (1963-68) e direttore dello Stadttheater di Basilea, o Theater Basel (1968-75). A Basilea, sotto la sua direzione, il teatro ha vissuto un periodo di fioritura. Con una eccellente compagnia ha allestito spettacoli impegnati e politicamente connotati che hanno colto lo spirito del tempo e provocato e commosso il pubblico. Dal 1975 è nuovamente regista indipendente; dal 1988 al 1991 è stato anche direttore del Centro culturale sviz. a Parigi. Fra le sue messinscene hanno particolare rilievo l'Urfaust di Goethe (Darmstadt, 1954), il Cenodoxus di Jakob Bidermann (Monaco, 1958), Chi ha paura di Virginia Woolf di Edward Albee (Amburgo, 1963), Finale di partita di Samuel Beckett e Il misantropo di Molière (ambedue a Zurigo, 1994 risp. 1997). Per la televisione ha realizzato, fra altro, la Storia del soldato di Charles Ferdinand Ramuz (1975), Il ragno nero di Jeremias Gotthelf (1986) e Hommage à Tinguely (1989). D. ha lavorato con artisti sviz. come Eva Aeppli, Bernhard Luginbühl, Schang Hutter e Jean Tinguely. Dal 1971 è membro della Acc. ted. delle arti figurative. Nel 1987 è stato insignito dell'Anello Hans Reinhart e nel 1995 ha ricevuto il premio culturale di Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • B. Ashoff, Die Basler Theater unter W. Düggelin im Kulturprofil der Schweiz (1968-1975), 1977
  • Mimos, n. 2, 1987
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 7.12.1929