de fr it

JohannesGrubenmann

15.6.1707 Teufen (AR), 12.6.1771 Teufen, riformato, di Teufen. Figlio di Ulrich e di Barbara Zürcher. 1) (1731) Anna Schläpfer, vedova di Conrad Zellweger; 2) (1748) Katharina Sturzenegger, figlia di Bartholome. Nel 1733 è menzionato per la prima volta come architetto e capo carpentiere indipendente. Insieme ai fratelli Jakob e Hans Ulrich Grubenmann ricostruì la cittadina di Bischofszell (1743-1744). Esperto nella costruzione di campanili e orologi da torre, più tardi acquisì notorietà in particolare per i suoi ponti. Negli anni 1750 fu attivo a più riprese nei Grigioni: costruì, tra l'altro, un palazzo per il colonnello Andreas von Salis a Coira (oggi sede del governo cantonale), i ponti presso Reichenau e un altro in Prettigovia. L'ultima sua opera conosciuta è il ponte coperto in legno realizzato nel 1767 presso Oberglatt. Eretto sopra la Glatt, fu trasferito a Rümlang nel 1950.

Riferimenti bibliografici

  • E. Grubenmann, Die Familien Grubenmann von Teufen, 1965, 47-53
  • E. Steinmann, Hans Ulrich Grubenmann, 1984
  • E. Steinmann, P. Witschi, Johann Grubenmann der Jüngere von Teufen und Appenzell, 1988, 2-3
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ≈︎ 15.6.1707 ✝︎ 12.6.1771