de fr it

AndréSavoy

28.3.1885 Attalens, 21.1.1940 nell'ospizio del Sempione, catt., di Attalens. Figlio di Jean-Denis, agricoltore, e di Marie Séraphine Cottet. Dopo il seminario maggiore a Friburgo, fu ordinato sacerdote nel 1910. In seguito studiò teol. all'Univ. Gregoriana (dottorato nel 1912) e all'Ist. biblico (licenza nel 1913) di Roma. Nel 1913 André-Maurice Bovet, vescovo di Losanna e Ginevra, lo nominò delegato vescovile presso le org. cristiano-sociali. Fu poi vicario a Neuchâtel (1913-17) e Gruyères (1917-19), ispettore scolastico della città di Friburgo (dal 1919), pres. della Soc. friburghese per l'educazione (1924) e direttore diocesano delle org. cristiano-sociali (dal 1922). Fautore del corporativismo cristiano-sociale in Svizzera, contribuì in particolare alla creazione dei cartelli cristiano-sociali cant. (dal 1919), della corporazione orologiera delle Franches-Montagnes (1922) e dell'Unione romanda delle corporazioni cristiano-sociali (1926). S. riteneva che la ricchezza derivante dalla produttività dovesse venir suddivisa tra padroni e operai; a questi ultimi spettava un salario giusto, che permettesse loro di far fronte alle responsabilità fam. Difese le sue convinzioni in conferenze e dibattiti critici, dove si distinse per la sua abilità oratoria e dialettica. Redattore de L'Action sociale (dal 1922), collaboratore di numerosi giornali e autore di opuscoli, S. dovette affrontare diverse opposizioni e difficoltà finanziarie. Nel 1936 si ritirò nell'ospizio del Sempione.

Riferimenti bibliografici

  • Le Plan de Dieu dans la création et la rédemption de l'humanité, 1954 (con una biografia di R. Leyvraz, 5-19)
  • C. Simonet, Les débuts du mouvement chrétien-social dans le canton de Fribourg (1911-1919), mem. lic. Friburgo, 1967
  • M. Millasson, Le mouvement chrétien-social dans le canton de Fribourg, de 1920 à 1936, mem. lic. Friburgo, 1969
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.3.1885 ✝︎ 21.1.1940