de fr it

Giovanni BattistaAgnozzi

2.8.1821 Mogliano (Fermo, I), 4.2.1888 Bogotà, catt. Uditore della nunziatura di Lucerna (1854-59), fu incaricato d'affari di questa nunziatura dal 1868 al 1873. Quale reazione all'enciclica papale Etsi multa luctuosa del 21.11.1873, il Consiglio fed. decretò l'espulsione di A. (12.12.1873), sancendo così la fine della nunziatura permanente in Svizzera, ripristinata solo nel 1920. Nonostante il decreto di espulsione, A. mantenne il ruolo di incaricato d'affari della Santa Sede in Svizzera, trovandosi così ad esercitare questa funzione all'epoca della controversia sulla creazione di una diocesi ticinese, del Concilio Vaticano I e del Kulturkampf. Si oppose all'espulsione di Gaspard Mermillod, vicario apostolico a Ginevra, ma non intervenne direttamente in occasione della destituzione del vescovo basilese Eugène Lachat. Nel 1882 fu nominato delegato apostolico in Colombia, senza investitura vescovile.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/1, 58 sg.
  • C. Snider, «Movimenti politici, correnti dottrinali e Concilio vaticano nel Carteggio di Monsignor Agnozzi», in Miscellanea Amato Pietro Frutaz, 1978, 419-474
  • P. Stadler, Der Kulturkampf in der Schweiz, 1984 (19962)
  • U. Fink, Die Luzerner Nuntiatur 1586-1873, 1997
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.8.1821 ✝︎ 4.2.1888