de fr it

Paul deChastonay

13.9.1870 Sierre,5.11.1943 Sonvico, catt., di Sierre. Figlio di Victor (->). Fratello di Joseph (->). Dopo il liceo e due semestri di diritto a Blijenbeek (Paesi Bassi) nel 1891, entrò come novizio nell'ordine dei gesuiti. Dal 1893 al 1896 studiò filosofia a Blijenbeek e Valkenburg (Paesi Bassi), dal 1901 al 1905 teol. a Valkenburg. Docente al collegio di Feldkirch dal 1896 al 1901, fu ordinato prete nel 1904. A C. vennero dapprima affidati compiti interni all'ordine: diresse il noviziato di Feldkirch (1907-12), fu redattore-capo del giornale Stimmen der Zeit a Monaco di Baviera (1912-13), assistette il padre provinciale Joseph Alexis Joye come socius (1913-15) e fu rettore del collegio principale di Valkenburg (1915-18). Il decennio 1918-28 a Zurigo rappresentò la tappa culminante del suo operato. Dapprima fondò l'assistenza spirituale univ., allestendo una cappella, una biblioteca nonché sale per corsi e conferenze, in seguito concentrò la sua attenzione sugli accademici di professione, che riunì nel Club Felix. C. seppe attirare l'attenzione del pubblico con prediche, conferenze e articoli, in particolare con i suoi contributi regolari sulla religione, la Chiesa e la cultura pubblicati dalla Schweizerische Rundschau. Dal 1921 al 1936 diresse inoltre la Missio Helvetica, l'ass. dei gesuiti residenti in Svizzera. Nel 1928 si trasferì a Berna fondando anche in questa città un'assistenza spirituale univ. Visse gli ultimi 12 anni della sua vita nella discrezione, come cappellano dell'ospedale Viktoria di Berna. C. è una delle figure più significative del cattolicesimo sviz. della prima metà del XX sec.

Riferimenti bibliografici

  • Mitteilungen aus den Deutschen Provinzen, 113, 1953, 67-76 (con elenco delle op.)
  • HS, VII, 604
  • L. Höfer, Otto Karrer, 1985, 67-89, 105-110
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.9.1870 ✝︎ 5.12.1943