de fr it

AugustinEgger

5.8.1833 Kirchberg (SG), 12.3.1906 San Gallo, catt., di Kirchberg. Figlio di Josef Anton, agricoltore, e di Maria Theresia Stadler. Seguì gli studi liceali e un corso di filosofia a Fischingen e San Gallo, poi studiò teol. a Tubinga e frequentò il seminario di Sankt Georgen, dove fu ordinato sacerdote nel 1856. Fu insegnante e prefetto del seminario vescovile per ragazzi di Sankt Georgen (1857-62), parroco di Oberriet (SG, 1862-65), canonico residenziale e catechista della cattedrale di San Gallo (1865-72), decano della cattedrale e officiale (1872-82), e vescovo di San Gallo (1882-1906).

Lavorò come redattore per il Neues Tagblatt aus der östlichen Schweiz (1867-69) e fu autore di numerosi opuscoli apologetici. Importante sostenitore, unanimemente apprezzato, della conciliazione fra Chiesa catt. e Stato fed., dopo il Kulturkampf E. contribuì a regolare i rapporti tra il Ticino e la diocesi di Basilea (1883-88) e prese parte alla fondazione dell'Univ. di Friburgo (1889). A partire dal decennio 1890-1900 fu la figura di maggiore rilievo della Conferenza dei vescovi sviz. Sostenne azioni sociali quali il movimento catt. della temperanza, il movimento operaio cristiano-sociale di Johann Baptist Jung e l'assicurazione malattia e infortuni (Lex Forrer, 1900). Nel 1896 ottenne, in funzione di mediatore, un riconoscimento papale per Henry Dunant e attorno al 1901 difese la concezione catt. della confessione dei peccati nell'affare Grassmann. Nello scritto Zur Stellung des Katholizismus im 20. Jahrhundert (1902) assunse una posizione moderatamente ortodossa contro il movimento catt. riformatore sorto a cavallo del sec. (Hermann Schell, Albert Ehrhard). Nel 1900 fu insignito del dottorato h.c. dell'Univ. di Friburgo.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AVesc San Gallo
  • C. Dora, A. Egger von Sankt Gallen, 1833-1906, 1994
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF