de fr it

MaxWestermaier

6.5.1852 Kaufbeuren (Algovia), 1.5.1903 Friburgo, catt., originario della Baviera. Figlio di Josef, avvocato, e di Maria Zimmermann. Celibe. Dal 1870 studiò chimica, zoologia e botanica a Monaco di Baviera. Assistente del botanico Ludwig Radlkofer (dal 1873) e di Carl Wilhelm von Nägeli (dal 1875), nel 1876 venne premiato per la sua tesi di dottorato. Fu poi assistente di Simon Schwendener (dal 1878) e libero docente (dal 1879) a Berlino, professore supplente a Königsberg (1887-88) e docente liceale a Freising (Baviera, 1890). Con il sostegno di papa Leone XIII, divenne il primo professore di botanica dell'Univ. di Friburgo (1896-1903). Intraprese un viaggio di studio a Giava (1898-99). Naturalista umile, credente, impegnato in opere caritative e influenzato dalla teleologia, W. aspirava all'unione tra scienza e fede. Nel 1948 fu avviato un processo di beatificazione, archiviato nel 2000 per la scarsa venerazione di W.

Riferimenti bibliografici

  • Über Bau und Funktion des pflanzlichen Hautgewebesystems, 1883
  • J. Koller, Forscher und Christ, [1970]
  • Universitas Friburgensis, 37, 1979,n. 2, 33-82.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.5.1852 ✝︎ 1.5.1903