de fr it

Consulta

Assemblea costituente convocata a Parigi da Napoleone Bonaparte con il proclama di Saint-Cloud del 30.9.1802, con l'obiettivo di ottenere una situazione politica stabile nella Repubblica elvetica. A modello venne presa la Consulta della Repubblica Cisalpina, riunitasi a Lione dal dicembre del 1801 al gennaio del 1802. Il Senato elvetico era tenuto a inviare tre rappresentanti, i 18 cant. un numero imprecisato di deputati eletti dalle Diete cant. del 1801 e 1802. A Parigi si riunirono ca. 70 partecipanti (il numero è impreciso perché alcuni vi si recarono a titolo privato). Gli Unitari, in difficoltà a seguito della guerra dei Bastoni, erano in maggioranza, ma il Primo Console si pronunciò in modo inequivocabile per un futuro federalistico della Svizzera sia in occasione dell'apertura della Consulta (10.12.1802), sia durante un'udienza concessa il 12.12 a tre rappresentanti degli Unitari e a due Federalisti. Egli si dichiarò inoltre favorevole al ripristino della sovranità cant., ma anche per l'uguaglianza di diritto fra gli stessi e per la fine dei privilegi dei membri delle cittadinanze. Nelle settimane successive le delegazioni dei cant. e dei com., assieme ai negoziatori franc. (quattro Senatori) elaborarono le Costituzioni cant. e una Costituzione fed. Per i negoziati finali con Bonaparte vennero costituite il 24.1.1803 due commissioni, una composta da cinque Unitari, l'altra da cinque Federalisti. Il Primo Console decise tuttavia di redigere egli stesso l'atto di Mediazione e, in occasione della seduta decisiva del 29.1, accordò alle due commissioni unicamente un diritto sommario di consultazione e obiezione. Il 19.2, nelle Tuileries, Napoleone consegnò ai dieci membri delle commissioni la legge fondamentale e il 21.2.1803 la Consulta venne chiusa solennemente.

Riferimenti bibliografici

  • ASHR, 9, 876-896, 941-981, 1028-1040
  • E. His, Geschichte des neuern Schweizerischen Staatsrechts, 1, 1920, 53-56
  • HbSG, 815 sg.
  • A. Kölz, Le origini della Costituzione svizzera, 1999, 105 sg. (ted. 1992)
  • V. Monnier, Bonaparte et la Suisse: travaux préparatoires de l'Acte de Médiation (1803), 2002