de fr it

PierreNicole

20.5.1909 Basilea, 27.6.1987 Ginevra, di Montcherand. Figlio di Léon (->). (1939) Camille Lienhard, figlia di Walther, pubblicista e amministratore della Société générale d'édition et de publicité. Studiò diritto. Militante socialista e giornalista, fu corrispondente dalla Spagna del giornale Le Travail durante la guerra civile. Nell'agosto del 1943 fu imprigionato per tre settimane con il padre per attività politica clandestina. Membro del PdL, dal 1945 fu redattore del giornale La Voix ouvrière. In un articolo del 2.3.1951 accusò il Consiglio fed. di tradire il popolo, coinvolgendo la Svizzera nella guerra contro l'Unione Sovietica; per questo motivo nel dicembre dello stesso anno fu condannato a 15 mesi di prigione senza la condizionale, che scontò interamente. N. seguì il padre quando quest'ultimo fu espulso dal PdL e nel 1954 fondò con lui un effimero partito progressista, scioltosi nel 1958. In seguito si ritirò dalla vita politica.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AFS
  • DDS, 18
  • M. Pianzola, Le procès de P. Nicole contre le Conseil fédéral, 1952
  • Journal de Genève, 4/5.7.1987
  • A. Rauber, Histoire du mouvement communiste suisse, 2, 2000
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.5.1909 ✝︎ 27.6.1987

Suggerimento di citazione

Cerutti, Mauro: "Nicole, Pierre", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.11.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010108/2010-11-09/, consultato il 05.12.2020.