de fr it

CarloAvanzini

30.11.1817 Meride, 1881 Basaluzzo (Piemonte), catt., di Curio. Figlio di Domenico. 1) Teresa Campi, figlia di Pietro; 2) Isabella Andina. Medico, lasciò un voluminoso studio sugli aspetti medici e statistici del colera che colpì il Mendrisiotto nel 1849. Fu segr. della commissione sanitaria cant. Il suo impegno sociale lo portò ad avvicinarsi al movimento democratico (estrema sinistra radicale), di cui divenne uno dei rappresentanti di spicco. Fu direttore (1851-53) del giornale L'operaio, accusato di propaganda mazziniana. Sostenitore del suffragio universale, delle cooperative di consumo, delle soc. di mutuo soccorso e delle banche popolari, fece parte del comitato della Soc. democratica popolare sin dalla sua fondazione nel 1851 e ne divenne pres. nel 1853. La militanza politica gli costò il licenziamento dalla carica di segr. del Dip. della pubblica educazione, provvedimento che lo indusse nel 1854 ad abbandonare il Ticino per esercitare la professione di medico condotto in Piemonte; nel 1862 rinunciò alla cittadinanza ticinese.

Riferimenti bibliografici

  • R. Ceschi, «Il mortifero vomito orientale», in AST, 83, 1980, 407-454
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.11.1817 ✝︎ 1881