de fr it

ArminioJanner

4.7.1886 Bellinzona, 11.7.1949 Basilea, di Bosco/Gurin. Figlio di Antonio, professore. Dopo studi in matematica e filosofia si laureò a Strasburgo. Nel 1911 iniziò la sua attività di insegnante, dapprima al ginnasio di Lugano e alla scuola magistrale di Locarno. Nel 1916 divenne lettore all'Univ. di Basilea e dal 1931 fino alla morte fu titolare della cattedra di letteratura it. di questo ateneo. A partire dai primi anni 1920-30 fu attivo quale pubblicista; si occupò in particolare di rapporti culturali e politici fra Ticino, Italia e Svizzera e di critica d'arte e letteraria. Fu pure membro di numerose commissioni e fondazioni. J. fu sempre in prima fila fra gli elvetisti nelle frequenti polemiche che questi ebbero con gli italofili del gruppo luganese che faceva riferimento a Giovan Battista Angioletti.

Riferimenti bibliografici

  • «Scrittori d'oggi», in Scrittori della Svizzera italiana, 1936
  • Senso della Svizzera e problemi del Ticino, 1937
  • Luigi Pirandello, 1948
  • P. Codiroli, Tra fascio e balestra, 1992
  • R. Castagnola, P. Parachini (a cura di), Per una comune civiltà letteraria, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.7.1886 ✝︎ 11.7.1949