de fr it

RomanoAmerio

17.1.1905 Lugano, 16.1.1997 Lugano, catt., di Cortanze d'Asti (I) e, dal 1977, cittadino onorario di Lugano. Figlio di Giuseppe, medico piemontese, e di Maria Moroni Stampa, di Lugano. Marta Balestra. Dopo il ginnasio e il liceo a Lugano, si è laureato all'Univ. Cattolica di Milano in filosofia (1927) e in filologia classica (1934). Ha insegnato al liceo di Lugano, dapprima lat. e greco e in seguito filosofia. Dal 1951 è stato libero docente di storia della filosofia all'Univ. Cattolica di Milano. L'appassionata e intelligente frequentazione dei classici è avvenuta spec. attraverso il paziente, mai intermesso, lavoro filologico. Grande innovatore degli studi su Tommaso Campanella, è stato autore di indagini altrettanto ricche di stimoli su Alessandro Manzoni (per la Morale cattolica, di cui ha curato edizione e commento), su Giacomo Leopardi (la sua "ultrafilosofia"), su padri della Chiesa, di cui è stato traduttore ed editore, su correnti come l'epicureismo. Indagatore votato alla memoria per sottrarre all'oblio grandi voci del passato, A. non è stato meno attento alla vita moderna: in Iota unum. Studio delle variazioni della Chiesa cattolica nel secolo XX (1985) si è ad esempio confrontato con i cambiamenti all'interno della Chiesa catt. in anni recenti, combattendoli vivacemente e con grande perizia, con posizioni per taluni aspetti vicine (ma non dipendenti) a quelle di Marcel Lefebvre. Dal 1990, A., che ha padroneggiato con somma eleganza la lingua it., ha consentito a pubblicare i primi numeri (quasi un decimo) di un suo vastissimo Zibaldone.

Riferimenti bibliografici

  • Corriere della Sera, 31.1.1959
  • E. Zolla, Uscite dal mondo, 1992, 449-452
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.1.1905 ✝︎ 16.1.1997