de fr it

GiuseppeMartinola

7.9.1908 Mendrisio, 27.7.1990 Mendrisio, catt., di Mendrisio. Figlio di Antonio. Giovannina Rossinelli. Studiò a Mendrisio, Lugano e Roma, conseguendo la laurea in storia (storia del Risorgimento) presso l'Univ. La Sapienza di Roma. La sua attività si svolse tra ricerca storica locale e scuola: fu archivista cant. (1938-51), direttore del ginnasio di Mendrisio (1951-54), insegnante al liceo di Lugano (1954-73), direttore del Bollettino storico della Svizzera it. (1942-90), membro e pres. della commissione cant. dei monumenti storici (1956-75). L'indagine storiografica di M., divulgata su giornali e riviste e con numerosi saggi in volume, ha privilegiato, accanto all'edizione di fonti, la narrazione delle vicende politiche dei primi decenni di autonomia cant. nel XIX sec., in particolare attraverso i saggi dedicati alle maggiori personalità ticinesi del tempo (Vincenzo Dalberti, Giovan Battista Quadri, Stefano Franscini). Attento ai rapporti politici e culturali del Ticino con la confinante Lombardia, ha inoltre indagato l'opera delle tipografie risorgimentali e studiato le figure degli esuli it. (Un editore luganese del Risorgimento: Giuseppe Ruggia, 1985; Gli esuli it. nel Ticino, 1980 e 1994). Altro suo filone di ricerca è stata la storia dell'arte, con saggi dedicati all'emigrazione delle maestranze (Lettere dai paesi transalpini degli artisti di Meride, 1963), monografie su pittori del sec. XIX, inventari d'arte (Inventario delle cose d'arte e di antichità del distr. di Mendrisio, 1975), organizzazione di mostre d'arte contemporanea.

Riferimenti bibliografici

  • C. Agliati (a cura di), Il cantone subalpino, 1988 (con bibl. degli scritti)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 7.9.1908 ✝︎ 27.7.1990