de fr it

Sigisbertosanto

alla fine del VII sec., all'inizio dell'VIII sec. Come suggerisce il nome, S. era probabilmente un franco. Sostenuto dal retico Placido, si stabilì come eremita irlandese-franco nell'alta valle del Reno anteriore, nella landa desolata chiamata Desertina. Non è chiaro se S. provenisse dagli ambienti vicini a S. Colombano. Placido, oppostosi alle pretese franche in Rezia, venne ucciso, ma S. fu risparmiato probabilmente per motivi politici. Il "martire" e il confessore vennero sepolti nella cripta della chiesa di S. Martino a Disentis/Mustér; entrambi vengono commemorati l'11 luglio.

Riferimenti bibliografici

  • I. Müller, Disentiser Klostergeschichte, 1942
  • R. Kaiser, Churrätien im frühen Mittelalter, 1998
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ alla fine del VII sec. ✝︎ all'inizio dell'VIII sec.

Suggerimento di citazione

Pfaff, Carl: "Sigisberto (santo)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.12.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010218/2012-12-19/, consultato il 14.04.2021.