de fr it

LuigiVanoni

11.4.1854 Aurigeno (oggi com. Maggia), 5.7.1940 Aurigeno, catt., di Aurigeno. Figlio di Pietro e di Carolina Neuroni. Elena Rosario Ardos Garcia. Studiò ingegneria civile al Politecnico fed. di Zurigo. Trasferitosi a Parigi, divenne ispettore generale dei telefoni, verosimilmente presso la Société générale des téléphones. Rientrato in Svizzera, fu direttore dei telefoni a Ginevra (1890), poi capo della sezione tecnica (1898) e responsabile (1905-20) della direzione generale dei telegrafi a Berna. A V. si deve l'invenzione dell'apparecchio telefonico automatico, che consentiva di effettuare la chiamata tramite l'immissione della moneta. Fu pres. della sezione bernese della Pro Ticino.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio storico e biblioteca delle PTT, Berna
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.4.1854 ✝︎ 5.7.1940

Suggerimento di citazione

Talamona, Gianmarco: "Vanoni, Luigi", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.12.2011. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010282/2011-12-23/, consultato il 30.10.2020.