de fr it

Tavola peutingeriana

La Tavola peutingeriana è una rappresentazione della rete stradale nell'Impero romano, dalla Britannia (Inghilterra) all'India. Una linea unisce i vari luoghi di sosta ed è corredata da legende e indicazioni sulle distanze. Mari, laghi, fiumi e montagne hanno un carattere decorativo. Il rotolo di pergamena originale (680 x 33 cm), risalente probabilmente al III sec. d.C., è tramandato in un manoscritto medievale (verosimilmente del XII/XIII sec.) composto da 11 fogli singoli di cui manca il primo (Inghilterra). Conservato a Vienna, ha preso il nome dal suo ultimo proprietario, Konrad Peutinger, un umanista di Augusta. La Svizzera compare sul secondo foglio dell'edizione di Ekkehard Weber risp. sul terzo di quella di Konrad Miller, ed è compresa tra il lago di Costanza (in alto a destra) e quello di Ginevra (al centro), il Reno e le Alpi. Nyon e Ginevra non si trovano sul lago di Ginevra, Avenches e la pianura dell'Orbe sono spostate verso sinistra, manca il Giura e Coira si trova sotto le Alpi.

Riferimenti bibliografici

  • K. Miller, Die Peutingersche Tafel, 1962 (rist.)
  • E. Weber, Tabula Peutingeriana: Codex Vindobonensis, 324, 1976 (rist. 2002)
  • K. Brodersen, Terra Cognita, 1995 (20032)