de fr it

Distretto

Nei Cantoni sviz., il distr. (ted. Bezirk, Amt, Amtsbezirk; franc. district) designa l'istanza intermedia fra lo Stato e il Comune e detiene funzioni di controllo ed esecuzione. Salvo poche eccezioni i distr. sono enti esclusivamente amministrativi e giudiziari o circoscrizioni elettorali privi di autonomia. Le loro autorità sono integrate nella gerarchia del sistema istituzionale cant. (Costituzioni cantonali). Nei cant. Grigioni, Turgovia, Ticino e Vaud i distr. sono a loro volta suddivisi in Circoli.

Nel 1798, con il crollo dell'ancien régime in Svizzera vennero aboliti i termini che fino ad allora erano stati utilizzati per designare le unità intermedie dell'amministrazione cant., sia amministrative sia giudiziarie (Baliaggi). Sull'esempio franc. la Costituzione elvetica introdusse la suddivisione della Repubblica elvetica in cant. e distr. (ted. Distrikt). Dopo il 1803 questa denominazione venne mantenuta nei cant. Vaud, Ticino e Friburgo (parte francofona), mentre i cant. della Svizzera ted. abbandonarono questo termine, che era stato loro imposto, e ritornarono alle formulazioni precedenti e più fam.: Amt o Bezirk. Il termine Amt, diffusosi a partire dal ME, indicava le suddivisioni amministrative e giudiziarie della signoria fondiaria, più tardi anche di quella territoriale; Bezirk designava, nel linguaggio amministrativo del XVI-XVIII sec., unità territoriali, ad esempio, per la percezione delle decime (Zehntbezirk) o delle imposte (Steuerbezirk). Fu così che nel 1803 Lucerna optò per Amt, Soletta per Amtei (oggi Oberamt o Amtei composto da due Bezirke), Berna per Amtsbezirk (fino nel 1831 anche Oberamt; nella parte franc. del cant. bailliage, da cui per analogia l'it. baliaggio), i cant. di Zurigo (nel periodo della Restaurazione, 1814-31, Oberamt), Svitto, Basilea, Sciaffusa, San Gallo (dal 2003 sostituiti da Wahlkreise, circoscrizioni elettorali), Argovia e Turgovia per Bezirk. Denominazioni anteriori alla Rivoluzione furono reintrodotte, risp. mantenute, nel Vallese (Decanie o Zenden o Dizains, 1815-48), a Neuchâtel (Mairie fino al 1848), nei Grigioni (Comun grande fino al 1854) e nelle regioni di lingua franc. del cant. Berna (bailliages, 1815-31).

I cant. di piccole dimensioni quali Uri, Obvaldo, Nidvaldo, Glarona, Zugo, Basilea Città, Appenzello Esterno e Ginevra non possiedono (più) un livello amministrativo intermedio. I distr. (Bezirke) del semicant. di Appenzello Interno corrispondono in pratica ai com., quelli di Svitto sono contemporaneamente Corporazioni comunali con una propria personalità giur. e quelli di Uri e Nidvaldo avevano o hanno ancora un carattere corporativo.

Riferimenti bibliografici

  • E. His, Geschichte des neuern Schweizerischen Staatsrechts, 2, 1929, 676 sg.; 3, 1938, 942 sg.
  • Z. Giacometti, Das Staatsrecht der schweizerischen Kantone, 1941 (rist. 1979)
  • F. Walter, «Echec à la départementalisation», in RSS, n. 40, 1990, 67-85