de fr it

GustaveChaudey

5.10.1817 Vesoul (Dip. Alta-Saône, F), 23.5.1871 Parigi. Avvocato a Parigi, C. divenne redattore di La Presse di Emile de Girardin. Fu amico di Alphonse de Lamartine. Dopo la Rivoluzione del 1848 ritornò a Vesoul, dove fu condannato a dieci anni di esilio in seguito al colpo di Stato del 1851. Stabilitosi a Neuchâtel, C. fu redattore del Républicain neuchâtelois dal 1852 al 1853. Accettò l'amnistia parziale in occasione del matrimonio di Napoleone III (1853) e ritornò in Francia. Fu arrestato e fucilato dalla Comune.

Riferimenti bibliografici

  • DBMOF
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.10.1817 ✝︎ 23.5.1871

Suggerimento di citazione

Vuilleumier, Marc: "Chaudey, Gustave", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 14.07.2005(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010363/2005-07-14/, consultato il 20.09.2020.