de fr it

Scuola dell'infanzia

Le scuole dell'infanzia fanno parte, con gli asili nido e i Doposcuola, delle istituzioni che accolgono quotidianamente bambini in età prescolare. Le scuole dell'infanzia sono frequentate da bambini dai quattro (in Ticino dal terzo anno di età) ai sei anni (Infanzia), che hanno diritto a un'istruzione prescolare. Gestite da com. e privati, queste istituzioni, la cui frequenza è facoltativa, favoriscono in misura crescente l'integrazione in una società multiculturale.

Le origini dell'odierna scuola dell'infanzia risalgono all'Illuminismo. Già nel 1780, nel suo romanzo di formazione Leonardo e Geltrude, Johann Heinrich Pestalozzi lanciò l'idea di una casa per bambini bisognosi, che oltre all'assistenza avrebbero dovuto ricevere anche una formazione semplice adatta alla loro età. A Ginevra nel 1826 venne aperto un ist. di accoglienza basato sul modello della infant school inglese - il primo nel suo genere in Europa - per assistere i bambini i cui genitori erano costretti a lavorare per vivere. Sostenuta dalla Soc. sviz. di utilità pubblica, l'idea ebbe larga eco in tutto il Paese. Nel 1830 a Zurigo fu istituita la prima scuola per bambini poveri, che sarebbe divenuta un modello per numerosi progetti simili. In seguito queste due scuole modello, volte più a prevenire influenze dannose (Istituti sociali) che a fornire una formazione adeguata ai fanciulli, furono imitate in numerose regioni della Svizzera. Le insegnanti di queste classi non beneficiavano tuttavia di una formazione specifica (Scuole magistrali).

Nel cant. Ticino la prima scuola dell'infanzia (asilo Ciani) fu fondata a Lugano nel 1844. Le scuole dell'infanzia della Svizzera it. si ispiravano fortemente a modelli it. e, nel XX sec., in particolare alla pedagogia di Maria Montessori. Spesso gli asili infantili, come venivano chiamati, accoglievano già bambini tra i due e i tre anni, che rimanevano anche per pranzo. Attorno alla metà del XIX sec., in tutta la Svizzera si contavano ben 127 scuole dell'infanzia che si occupavano di 5000 bambini tra i due e i cinque anni. Queste scuole erano molto apprezzate da tutte le fasce della pop., nonostante l'elevato numero di bambini presi a carico e le carenze didattiche.

L'idea di Friedrich Froebel di creare un "giardino d'infanzia" diede il via a un primo movimento di riforma, che servì da modello per la moderna educazione prescolastica. La scuola dell'infanzia di Riesbach, fondata nel 1845, fu la prima in Svizzera ad adottare il concetto di "insegnamento naturale" di Froebel. Le idee di quest'ultimo, così come i materiali ludici da lui concepiti, influenzarono numerose scuole e asili nido esistenti. Le scuole dell'infanzia froebeliane si affermarono pienamente soltanto con la creazione di ist. di formazione per maestre d'asilo. Alcune ex alunne dell'orfanotrofio di San Gallo furono formate in Germania secondo le idee di Froebel; all'inizio del XXI sec. l'ist. per maestre d'asilo aperto a San Gallo nel 1873 era considerato la "casa madre" delle scuole dell'infanzia della Svizzera ted. In seguito vi fu un'ondata di fondazioni di scuole dell'infanzia su iniziativa dei direttori di orfanotrofi e delle soc. di utilità pubblica.

Nella Svizzera francofona le écoles enfantines si diffusero grazie agli impulsi provenienti dal cant. Ginevra, che nella legge scolastica del 1848 integrò la scuola dell'infanzia nel sistema scolastico pubblico accordandole delle sovvenzioni. Si stabilì così un intenso legame tra scuola dell'infanzia e scuola elementare. Nonostante gli influssi della riforma pedagogica, fino agli anni 1970-80 nella Svizzera ted. la scuola dell'infanzia si caratterizzò per il netto distacco rispetto all'ambito dell'istruzione. La riforma della scuola dell'infanzia che ebbe inizio in quel periodo determinò una significativa rivalutazione della professione di maestra d'asilo. A Berna ad esempio dal 2001 le maestre d'asilo vengono formate insieme agli insegnanti di scuola elementare. All'inizio del XXI sec., un progetto pilota volto a riunire in un unico livello di base la scuola dell'infanzia e i primi anni di Scuola elementare era in corso in diversi cant.

Riferimenti bibliografici

  • W. Bion, Kleinkinderbewahranstalten, 1868
  • D. Erba, L'éducation préscolaire au Tessin, Ginevra, ms., 1976
  • H. Nufer, Kindergarten im Wandel, 1978
  • I. Cornali-Engel, Education préscolaire en Suisse romande, 1992