de fr it

Scuola reale

Termine di origine ted. (Realschule) con il quale si designa un percorso scolastico che privilegia la trasmissione di elementi formativi concreti orientati alla formazione professionale piuttosto che allo studio delle lingue antiche. Risalente al XVIII sec., comparve nel quadro dei progetti di riforma per introdurre nei collegi (Scuole superiori), accanto agli studi classici basati sulle scienze umane, un indirizzo moderno o scientifico con lo studio delle lingue vive, cioè della lingua materna e di una lingua straniera, e di aritmetica, geometria, disegno, scienze naturali, geografia e storia moderne.

La comparsa delle scuole reali in Svizzera si colloca nel solco del processo di differenziazione dell'insegnamento secondario (Scuola secondaria). La prima scuola di questo tipo fu la scuola d'arte aperta a Zurigo nel 1774. Anche il progetto di riforma elaborato lo stesso anno per il collegio di Ginevra da Horace Bénédict de Saussure si ispirava ai medesimi principi: riconoscere un nuovo valore, rispetto alle discipline umanistiche, all'insegnamento delle scienze fisiche e naturali, delle arti e delle lingue moderne. La diversificazione degli indirizzi di studio si impose quasi ovunque nella prima parte del XIX sec., grazie all'influsso dello sviluppo scientifico e industriale e al prolungamento dell'obbligo scolastico. La scuola reale ha trovato la sua collocazione più o meno stabile nel sistema scolastico dal 1877, con l'adozione da parte dei cant. di criteri uniformi per il conseguimento della Maturità. Il concetto di scuola reale si riferiva, con denominazioni diverse, agli indirizzi secondari (o a una loro parte) non classici, che preludevano a una formazione di tipo tecnico.

Alla fine del XX sec., nella classificazione scolastica adottata sul piano fed. per esigenze comparative, la scuola reale (chiamata a seconda del cant. anche sezione pratica, moderna, generale o preprofessionale) corrispondeva all'orientamento "esigenze di base" del livello secondario I; nella maggior parte dei cant., questo ciclo scolastico durava tre anni e iniziava alla fine del sesto anno scolastico (Scuola elementare). Le riforme introdotte dagli anni 1980-90 hanno tuttavia voluto attenuare una rigida distinzione tra i diversi ordini scolastici. Attorno al 1995, il 30% ca. degli allievi frequentava un indirizzo di scuola reale (27% nel 2007). Il prosieguo logico della scuola reale è una Formazione professionale di base di tipo tecnico, artigianale o commerciale.

Riferimenti bibliografici

  • Lexikon der Pädagogik, 3 voll., 1950-1952
  • E. Egger, L'enseignement en Suisse, 1984
  • R. Sauthier, L'enseignement secondaire en Suisse, 1995