de fr it

Niklaus vonWattenwyl

1492, 12.3.1551, catt., poi rif., di Berna. Figlio di Jakob (->). Fratello di Hans Jakob (->). (1526) Klara May, figlia di Claudius, signore di Strättligen. Fu canonico del capitolo bernese di S. Vincenzo (1509) già durante gli studi a Basilea, Colonia, Poitiers e Parigi. In occasione di un viaggio a Roma (1512) acquisì il titolo di protonotario, il priorato di Montpreveyres e un canonicato del capitolo cattedrale di Losanna, dove divenne prevosto (1514). Fu inoltre canonico del capitolo di S. Nicola a Friburgo (1515). Durante un altro viaggio a Roma (1517) ottenne una licenza in diritto canonico dell'Univ. pontificia. Canonico del capitolo cattedrale di Basilea, fu abate commendatario dell'abbazia di Montheron e, dopo l'ordinazionee (1518), parroco di Romont. Dopo la rinuncia alla controversa carica di prevosto di Losanna (1521) e dopo essere stato considerato un possibile successore di Matthäus Schiner come vescovo di Sion (1522), divenne prevosto del capitolo bernese di S. Vincenzo (1523). Al contempo entrò in corrispondenza con Ulrich Zwingli e si orientò sempre più verso la Riforma; nel 1525 rinunciò alla carica di prevosto, abbandonò il sacerdozio, si sposò e nel 1527 acquistò la signoria di Wil (Schlosswil). Membro del Gran Consiglio (dal 1535), fu uno dei pres. della Disputa di Losanna (1536). Il suo libro di preghiere riccamente miniato testimonia la posizione di rilievo che occupò nella Chiesa alla vigilia della Riforma.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso BBB
  • K. Tremp-Utz, «Die Chorherren des Kollegiatstifts St. Vinzenz in Bern», in BZGH, 46, 1984, 55-110
  • HS, I/4, 391-393; II/2, 159 sg.
  • H. Braun, Die Familie von Wattenwyl, 2004, 30-46
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF