de fr it

SamuelLutz

Ritratto all'età di 55 anni. Incisione su rame realizzata da Johann Georg Seiler sulla base di un disegno di Johann Rudolf Dälliker (Biblioteca nazionale svizzera).
Ritratto all'età di 55 anni. Incisione su rame realizzata da Johann Georg Seiler sulla base di un disegno di Johann Rudolf Dälliker (Biblioteca nazionale svizzera). […]

10.8.1674 Biglen, 28.5.1750 Oberdiessbach, rif., di Berna. Figlio di Johann Jakob, pastore, e di Maria Salome Fasnacht, figlia di David Friedrich, pastore, discendente di Scipio Lentulus, predicatore valdese (XVI sec.). Studiò teol. a Berna; non promosso in quanto pietista nel 1698, ricevette l'ordinazione nel 1700. Candidato con buone prospettive per diverse cattedre vacanti all'Acc. di Losanna (1702-03), fu pastore a Yverdon (1703), ad Amsoldingen (1726) e a Oberdiessbach (1738). Fu inoltre attivo quale predicatore invitato a Ginevra, nella Svizzera orientale, a Basilea, a Francoforte sul Meno e a Büdingen. Le chiamate da parte di diverse parrocchie nell'Impero ted. (Köthen, Zweibrücken, Büdingen, Zerbst) non si concretizzarono, ma L. attirò numerosi pietisti di diversi orientamenti provenienti dalla Svizzera e dall'estero (tra cui Hieronymus Annoni, Johann Friedrich Rock, Nikolaus Ludwig von Zinzendorf). Come teologo mise in primo piano i tre argomenti della giustificazione e della santificazione attraverso la sola fede in Cristo (edizione del commento di Martin Lutero alla Lettera ai Galati, 1717), della speranza in una seconda Riforma, dell'attesa della seconda venuta di Cristo e del suo regno e, analogamente a Philipp Jakob Spener, di "tempi migliori" per la Chiesa. Autore molto letto, predicatore apprezzato, corrispondente e ospite, oltre che pastore innovativo nel lavoro parrocchiale (assemblee libere accanto ai culti ufficiali), diede un importante contributo all'integrazione del pietismo nella Chiesa rif. sviz. La confraternita degli Heimberger Brüder è frutto indiretto del suo operato.

Riferimenti bibliografici

  • W. Hadorn, Geschichte des Pietismus in den Schweizerischen Reformierten Kirchen, 1901, 262-298
  • P. Wernle, Der schweizerische Protestantismus im XVIII. Jahrhundert, 1, 1923, 254-282
  • P. Hendriksen, «Der heitere Tag besserer und seliger Zeiten», in Pietismus und Neuzeit, 26, 2000, 147-170
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.8.1674 ✝︎ 28.5.1750
Classificazione
Religione (protestantesimo)