de fr it

BartholomäusAnhornil Giovane

16.1.1616 Fläsch, 7.7.1700 Elsau, rif., di Fläsch. Figlio di Daniel, pastore a Fläsch; abiatico di Bartholomäus (->). 1) Katharina Höhener; 2) Justina Hiller; 3) Sabina Studer. Dopo gli studi di teol. fu consacrato pastore; nel 1634 gli vennero assegnate le comunità ecclesiastiche di Grüsch e Seewis. Fu in seguito pastore a Hundwil (1635-37), San Gallo (1637-48), Moosbach (Palatinato, 1648-61), Bischofszell (1661-78) ed Elsau (1678-1700). Nel 1676 fu decano nel capitolo dell'alta Turgovia. Dotto polemista rif., fu autore di un breve scritto sulla storia della Chiesa rif. nei Grigioni e di numerosi trattati teol., spesso voluminosi, come la Magiologia (1674), opera di 1100 pagine contro le pratiche magiche.

Riferimenti bibliografici

  • E. Haffter, «Eine ladinische Übersetzung von B. Anhorns des Jüngern bündnerischer Reformationsgeschichte», in BM, 1919, 56
  • Feller/Bonjour, Geschichtsschreibung, 1, 395 sg.
  • ThBeitr., 132, 1996, 23-33
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 16.1.1616 ✝︎ 7.7.1700

Suggerimento di citazione

Jürgen Seidel, J.: "Anhorn, Bartholomäus (il Giovane)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.06.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010505/2002-06-06/, consultato il 23.09.2020.