de fr it

BenediktAretius

1522 (?) (vero nome Benedikt Marti), 22.3.1574, rif. Figlio di un pastore rif. di Bätterkinden. (1551) Verena Rigodi. Frequentò le scuole e studiò teol. a Berna, poi soggiornò a Strasburgo e a Marburgo, dove nel 1548 fu professore di logica e dialettica. Richiamato a Berna nel 1549, diresse la scuola lat., insegnò greco e lat. dal 1553 e teol. dal 1563. Uomo di vasta cultura umanistica (come testimonia il suo commento di Pindaro), con Johannes Haller e Wolfgang Musculus lasciò un'impronta decisiva nella Chiesa bernese dell'epoca. Teologo strettamente fedele al testo biblico, influenzato dalla teol. dell'Alleanza di Zwingli e di Bullinger, si distinse tra l'altro come autore di commenti biblici e dei Theologiae Problemata. A. fu pure un botanico di fama intern. (il genere botanico Aretia porta il suo nome), nonché autore di un trattato sulla flora alpina dello Stockhorn e del Niesen. Fu uno dei primi a sperimentare la coltivazione del tabacco, da poco arrivato in Europa, piantandolo nel suo giardino.

Riferimenti bibliografici

  • Feller, Bern, 2, 287-289, 666
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Benedikt Marti (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 1522 (?) ✝︎ 22.3.1574