de fr it

EduardBähler

14.6.1870 Bienne, 26.5.1925 Gampelen, riformato, di Längenbühl. Figlio di Eduard Bähler e di Johanna Sophie nata Chaillet, figlia di Rudolf Nikolaus, ufficiale al servizio straniero. (1895) Marie Haag, figlia di Emanuel Cäsar, possidente, di Thun. Studiò teologia a Ginevra, Berna, Jena e Parigi, conseguendo la licenza nel 1909. Pastore a Thierachern (1895) e a Gampelen (1914), dove fu anche cappellano dei penitenziari di Witzwil e San Giovanni, fu libero docente (1910) e professore straordinario (1912) di storia ecclesiastica svizzera all'Università di Berna. Al centro delle sue ricerche pose temi quali la Riforma a Berna e in Svizzera francese e la storia dei rifugiati ugonotti. La sua prospettiva teologica, distante dall'indirizzo ufficiale, il rigore critico delle sue ricerche scientifiche e l'eleganza del suo stile trovano espressione compiuta nel lavoro su Niklaus Zurkinden (1506-1588), uscito nel 1911-1912; diverse sue pubblicazioni storiche testimoniano inoltre la sua spiccata sensibilità per la natura e l'arte. Nel 1911 l'Università di Losanna gli conferì il dottorato honoris causa.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Burgerbibliothek Bern, Berna
  • H. Türler, «Eduard Bähler», in Neues Berner Taschenbuch, 31, 1925, 209-218 (con bibliografia)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.6.1870 ✝︎ 26.5.1925

Suggerimento di citazione

Dellsperger, Rudolf: "Bähler, Eduard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.01.2020(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010524/2020-01-16/, consultato il 05.03.2021.