de fr it

FritzBerger

12.3.1868 Trachselwald, 1.3.1950 Brenzikofen, di Langnau im Emmental. Figlio di Jakob, piccolo agricoltore e lavoratore a giornata. 1) (1890) Anna Antener; 2) (1930) Louise Flümann. Apprendistato di carradore. Fu membro dell'Ass. evangelica (1900-08). Agente di viaggio della Croce Blu (1906-08), fondò la Soc. Dürrgraben della Croce Blu libera (1909) da cui nacque, nel 1914, una confraternita evangelica, l'Evangelischer Brüderverein (EBV). Elevando a modello l'esperienza spirituale di B., questo movimento esige una deliberata rinuncia al mondo (conversione di B. nel 1899) e postula un processo cognitivo (rinascita di B. nel 1902) che rende certa la salvezza sulla base dell'opera di Cristo e supera la negazione di sé propria normalmente delle comunità religiose. B. diresse l'EBV da Hasle bei Burgdorf (1916-32) e da Brenzikofen (1932-50); alla sua morte l'ass. contava 200 luoghi di riunione e 17 evangelisti a tempo pieno. L'efficacia e la ricchezza di immagini forti della predicazione di B., pur rimanendo vicina alla realtà quotidiana, inseriva l'individuo nell'unione liturgica e si avvicinava allo stile di vita e alle regole morali della pop. di zone rurali isolate; B. riuscì inoltre a colmare il vuoto religioso lasciato da una pratica pastorale poco sensibile alla religiosità popolare. La nuova rete sociale creò una cultura parallela che accolse parecchi cristiani, in prevalenza vicini all'Ass. evangelica ma animati da incertezza.

Riferimenti bibliografici

  • A. Güdel, F. Berger und der Evangelische Brüderverein, 1980 (con bibl.)
  • T. Hengartner, Gott und die Welt im Emmental, 1990
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 12.3.1868 ✝︎ 1.3.1950