de fr it

LukasFattet

11.9.1692 Basilea, 11.2.1751 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Lukas e di Susanna Hugo. Anna Maria Hagenbach. Commerciante e fabbricante di nastri di seta, nel 1715 divenne membro del Gran Consiglio in quanto uno dei Sei (Sechser) della corporazione dei vignaioli. Fu il rappresentante laico del pietismo cittadino basilese, influenzato dalla Chiesa. Seguendo l'esempio di sua madre, F. mise a disposizione la sua casa nella Sankt-Johanns-Vorstadt per conventicole e come sistemazione per correligionari, tra cui Samuel König, Samuel Lutz e Jakob Schmidlin. Dopo aver superato un esame critico da parte di una commissione religiosa, le autorità tollerarono l'attività di F. e del suo circolo, che era stato rifiutato dagli ambienti più rigidi del pietismo separatista. Con l'accordo di Nikolaus Ludwig von Zinzendorf nel 1741 F. fu deposto da capo della comunità dei Fratelli moravi di Basilea, carica che egli stesso si era attribuita. Fu l'ultimo rappresentante della sua fam., rifugiati ugonotti divenuti cittadini di Basilea nel 1636.

Riferimenti bibliografici

  • P. Wernle, Der schweizerische Protestantismus im 18. Jahrhundert, 1, 1923
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF