de fr it

WalterNigg

6.1.1903 Lucerna, 17.3.1988 Bülach, rif., di Gersau. Figlio di Albert, direttore di circondario postale, e di Klara Studer. 1) (1925) Lily Kölliker; 2) (1943) Isabella Tiefenthaler; 3) (1951) Gertrud Hättenschwiler. Studiò teol. e filosofia a Gottinga, Lipsia e Zurigo, conseguendo il dottorato. Dal 1929 pastore rif. a Stein (AR), fu poi attivo nella comunità parrocchiale di Dällikon (1939-70). Fu libero docente (dal 1931) e professore titolare (1940-55) di storia ecclesiastica all'Univ. di Zurigo. Accanto alle prime opere dedicate a Franz Camille Overbeck, alla storia del liberalismo religioso e alla storiografia ecclesiastica, fu autore di numerose raccolte di biografie più volte tradotte e ristampate (tra cui Maler des Ewigen, 1951); si interessò però soprattutto all'agiografia (con per esempio Grandi santi, 1946). Nel 1949 gli fu conferito il dottorato h.c. dall'Univ. di Marburgo.

Riferimenti bibliografici

  • NDB, 19, 253 sg.
  • U. Wolff, Das Geheimnis ist mein, 2009
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.1.1903 ✝︎ 17.3.1988
Classificazione
Religione (protestantesimo)

Suggerimento di citazione

Moser, Christian: "Nigg, Walter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.08.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010769/2009-08-06/, consultato il 24.10.2020.