de fr it

Johann HeinrichOtt

3.8.1617 Wetzikon (ZH), 25.5.1682 Zurigo, rif., di Zurigo. Figlio di Hans Heinrich, pastore rif., e di Barbara von Birch. 1) (1642) Ursula Hegner; 2) (1645) Barbara Brunner. Studiò teol. a Groninga e compì viaggi di studio in Francia, Olanda, Inghilterra e Germania con Johann Heinrich Hottinger. Fu pastore a Zumikon (1641) e a Dietlikon (1643-68), professore di eloquenza al Carolinum di Zurigo (1651), poi di ebraico (dal 1655) e di storia della Chiesa (dal 1668). Ebbe un'estesa rete di corrispondenti, fra cui Giovanni Amos Comenio e John Dury. Fu autore di opere teol. sui giansenisti e gli anabattisti e di una rielaborazione degli Annales ecclesiastici di Cesare Baronio (1676). Grazie alla sua opera Franco-Gallia, in cui dimostrò l'origine ted. di parole franc., nel 1670 fu accolto nel circolo letterario della Deutschgesinnte Genossenschaft (la cosiddetta "Gilda del Giglio") di Philipp von Zesen.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso ZBZ
  • L. Forster, «Dichterbriefe aus dem Barock», in Euphorion, 47, 1953, 390-411
  • L. Forster, A Calendar of the Correspondence of J. H. Ott 1658-1671 in the Library of Huguenot Society of London, 1960
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 3.8.1617 ✝︎ 25.5.1682
Classificazione
Religione (protestantesimo)