de fr it

Johann JakobRedinger

24.8.1619 Neftenbach, 10.3.1688 Zurigo, rif. Figlio di Christian, falegname dell'Assia, e di Verena Schlang, di Neftenbach. Barbara, figlia di Johann Wilhelm Simmler (divorzio nel 1667). Formatosi come pastore rif., dal 1646 fu pastore a Urdorf. Nel 1656 fu destituito dopo avere arrestato arbitrariamente, in seguito a intrighi, il parroco catt. di Dietikon. Compì un viaggio ad Amsterdam, dove conobbe Giovanni Amos Comenio. Dal 1658 fu rettore della scuola lat. a Frankenthal (Palatinato). Nel 1664 si recò in Turchia per avvisare il gran visir che si stava avvicinando la fine dei tempi. Nel 1666 consegnò al re di Francia il testo millenaristico di Comenio (Lux in tenebris, 1657). Dopo il suo ritorno a Zurigo fu internato in un ist. per malati mentali, dove restò fino alla morte.

Riferimenti bibliografici

  • Komenische Sprach-Lehr, 1659
  • Himelische Zeitungen von dem frölichen Ausgang gegenwertiger schwerer Kriegen, 1678
  • «Jakob Redingers reise in das Türkische Heerläger [...]», in ZTb 1896, 1895, 1-36
  • Fondi presso StAZH e ZBZ
  • B. Schader, J. J. Redinger (1619-1688), 1985 (con elenco delle op.)
  • S. K. Németh, «Die vergessenen Propagandisten von Comenius», in Comenius und der Weltfriede, a cura di W. Korthaase, 2005, 613-632
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.8.1619 ✝︎ 10.3.1688