de fr it

MichaelSattler

ca. 1490, 20.5.1527 Rottenburg am Neckar (Württemberg), catt., poi anabattista, di Staufen im Breisgau. (ca. 1525) una Margerethe, beghina. Entrato nel convento benedettino di Sankt Peter presso Friburgo in Brisgovia attorno al 1507, ne divenne priore nel 1519 ca. Obbedendo alle sue convinzioni umanistico-riformatrici, lasciò l'ordine e si sposò. A Zurigo si unì agli anabattisti, schierandosi al loro fianco nella terza Disputa del novembre del 1525. Arrestato ed espulso, si rifugiò presso Wolfgang Capito a Strasburgo, dove partecipò con i riformatori della città e altri anabattisti a una disputa teologica. Lasciata la città alla fine del 1526, all'inizio dell'anno seguente prese parte alla riunione chiarificatrice tenuta dagli anabattisti a Schleitheim. Redasse i cosiddetti articoli di Schleitheim, in parte d'ispirazione benedettina, che in seguito costituirono il fondamento teol. dei Fratelli sviz. e sancirono il cammino pacifista degli anabattisti verso l'isolamento. Attivo per gli anabattisti nella Germania meridionale insieme a Wilhelm Reublin, S. fu arrestato con la moglie e altri correligionari a Horb am Neckar, torturato, poi bruciato sul rogo a Rottenburg, mentre sua moglie fu annegata due giorni dopo.

Riferimenti bibliografici

  • H. Fast (a cura di), Quellen zur Geschichte der Täufer in der Schweiz, 2, 1973, 26-36
  • M. Hass, «M. Sattler», in Radikale Reformatoren, a cura di H.-J. Goertz, 1978, 115-124
  • U. B. Leu, C. Scheidegger (a cura di), Das Schleitheimer Bekenntnis 1527, 2004
  • NDB, 22, 446 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1490 ✝︎ 20.5.1527
Classificazione
Religione (protestantesimo)