de fr it

PaulVogt

23.5.1900 Stäfa, 12.3.1984 Zizers, rif., di Männedorf. Figlio di Johannes Daniel, predicatore originario della Slesia, e di Barbara Weber. (1927) Sophie Brenner. Studiò teol. a Basilea, Tubinga e Zurigo (1922-26). Fu vicario al Neumünster di Zurigo, poi pastore a Ellikon an der Thur, Walzenhausen (dal 1929) e a Zurigo-Seebach (dal 1936). Dimostrò un forte impegno sociale, fra l'altro fondando l'opera di assistenza ai disoccupati nel cant. Appenzello Esterno (1931), contribuendo a fondare l'ufficio centrale sviz. per l'aiuto ai rifugiati (1936) e prodigandosi per i profughi di ogni confessione, ad esempio con la campagna di raccolta fondi in favore dei rifugiati denominata Flüchtlingsbatzen che servì a finanziare un'azione destinata a collocare dei rifugiati presso privati (Freiplatzaktion). Pastore dei rifugiati a Zurigo (1943-47), poi pastore a Grabs (dal 1947) e a Degersheim (1959-65), dopo la fine della guerra sostenne il dialogo cristiano-ebraico e il riconoscimento dello Stato di Israele. Per i suoi meriti nell'aiuto ai rifugiati l'Univ. di Zurigo gli conferì il dottorato h.c. (1947).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AfZ
  • H. Kocher, Rationierte Menschlichkeit, 1996
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.5.1900 ✝︎ 12.3.1984
Classificazione
Religione (protestantesimo)