de fr it

MartinWeniger

MartinLinggi

ca. 1500, menz. l'ultima volta nel 1535, al più tardi dal novembre del 1525 anabattista, di Thayngen. Spesso chiamato anche Martin Linggi, in quanto potrebbe essere fratello minore di Heinrich Linggi, con il quale fu forse allievo di Glareano a Parigi tra il 1517 e il 1522 (?). Fino al 1535 fu un apprezzato insegnante nell'area tra Sciaffusa, Zurigo, Soletta e Basilea. Per questo motivo, in tutte quattro le città venne arrestato ed esiliato (Zurigo, 1525; Sciaffusa, 1527 (?); Basilea, 1529; Soletta, 1531). Partecipò alla Disputa di Zofingen del luglio del 1532 come portavoce degli anabattisti. Dopo una parziale ritrattazione (?) a Baden verso il 1533, fu contestato all'interno delle cerchie anabattiste, ma rimase attivo tra l'altro in Alsazia. Alla fine del 1535 a Sciaffusa rinnegò completamente l'anabattismo. In seguito se ne persero le tracce.

Riferimenti bibliografici

  • Quellen zur Geschichte der Täufer in der Schweiz, 2, 1973; 3, 2008; 4, 1974 (con indice)
  • M. Haas, «Profile des frühen Täufertums im Raume Bern, Solothurn, Aargau», in Zwingliana, 26, 2009, 5-33
Scheda informativa
Variante/i
Martin Weninger
Dati biografici ∗︎ ca. 1500 Ultima menzione 1535
Classificazione
Religione (protestantesimo)