de fr it

Hohenklingen

Castello nel com. di Stein am Rhein (SH). L'edificio, ben conservato, domina la cittadina da uno sperone roccioso. La torre a pianta quadrata, di ca. 10 m di larghezza, è costruita con massi erratici e frammenti rocciosi, a parte gli stipiti e gli angoli. La costruzione fu edificata poco dopo il 1250, secondo la datazione dendrocronologica. Probabilmente ancora nel XIII sec., il castello fu ampliato dai baroni von Klingen (un ramo della fam. fu denominato von Clingen ob Stain nel 1267), avogadri del convento di S. Giorgio a Stein am Rhein, che vi fecero aggiungere una cinta muraria, una cappella, un palazzo centrale e vari edifici utilitari. Nel 1419 i von Klingen vendettero il castello ai von Klingenberg, che a loro volta cedettero alla città di Stein am Rhein (1457). Dopo il 1484 il castello entrò a far parte della rete di torri di guardia di Zurigo. In seguito furono realizzati il portale d'ingresso con una doppia recinzione e l'alloggio delle guardie (trasformato in ristorante dal 1863).

Riferimenti bibliografici

  • O. Stiefel, Geschichte der Burg Hohenklingen und ihrer Besitzer, 1921
  • MAS SH, 2, 1958, 304-318
  • D. Reicke, "Von starken und grossen Flüejen", 1995, 79 sg.
  • M. Guisolan, Stein am Rhein, 1998, 73-76
Link
Controllo di autorità
GND