de fr it

NeuburgGR

Rovine di una fortezza nel com. di Untervaz (GR), su un lungo sperone roccioso al margine occidentale del Rheintal. Sono conservate vestigia del palazzo fortificato a pianta rettangolare e, a nord e ovest di quest'ultimo, resti di fondamenta della cinta muraria e della porta. Nella parte settentrionale del cortile si trova una cisterna a pianta circolare. La struttura originaria della fortezza, più volte rimaneggiata, è documentata dalle uscite verso gli sporti dei servizi igienici, dai ballatoi, dalle canne fumarie dei focolari, dalle stufe, dagli acquai e dalle strette feritoie ad arco acuto. In una nicchia dotata di posto a sedere, situata al terzo piano, sono incisi disegni risalenti al 1300 ca. Edificata probabilmente verso la fine del XIII sec. (menz. la prima volta nel 1345), la fortezza fu costruita probabilmente dai signori Tumb di N. (Vorarlberg). Dopo diversi cambi di proprietà, tra cui nel 1450 Rudolf von Rappenstein (detto Mötteli), nel 1496 fu venduta alla diocesi di Coira. Nel 1577 il castello e la signoria divennero proprietà del com. di Untervaz. Probabilmente già nel XVI sec. il complesso fu abbandonato e lasciato andare in rovina.

Riferimenti bibliografici

  • O. P. Clavadetscher, W. Meyer, Das Burgenbuch von Graubünden, 1984, 313-315
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Boscardin, Maria-Letizia: "Neuburg (GR)", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 15.07.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/010961/2009-07-15/, consultato il 26.10.2020.