de fr it

Premi artistici

Strumenti per la promozione dell'arte e della cultura, i premi artistici in passato venivano istituiti bandendo concorsi destinati agli artisti, mentre più di recente sono assegnati come riconoscimenti per singole opere d'arte o per l'opera omnia. Nel XIX sec. i concorsi più importanti legati all'assegnazione di premi artistici in Svizzera erano quelli intitolati a due dei principali pittori della scuola ginevrina, Alexandre Calame e François Diday; banditi dalla Soc. delle arti di Ginevra, premiavano dipinti di paesaggio e quadri di figura. I premi in denaro costituirono a lungo per gli artisti (ad esempio per Ferdinand Hodler) un'importante fonte di guadagno. I premi a tema, come quello di Ginevra, che prevedevano una valutazione da parte di una giuria competente, rimasero un caso isolato in Svizzera, affiancandosi ad altre forme di promozione dell'arte (spec. gli acquisti durante le esposizioni). Dal 1899 la commissione fed. delle belle arti - dal 1917 anche la commissione fed. di arti applicate o del design - conferisce sulla base di concorsi premi in forma di borse di studio. Grande eco ebbe nel 1942 il diploma d'onore, ideato dal Dip. fed. degli interni, per il miglior Manifesto sviz. dell'anno, poiché le opere premiate furono esposte in tutte le maggiori città. Dal 1952 lo Schweizerischer Werkbund conferisce il premio Die gute Form in diversi settori dell'arte applicata. Grande riscontro ottiene il premio Wakker, assegnato dal 1972 dall'Heimatschutz sviz. per interventi a tutela di siti e paesaggi. L'architettura prevede premi legati a determinati materiali, come il premio d'architettura Beton conferito dal 1977. Dalla metà del XX sec. ad artisti meritevoli vengono assegnati premi come riconoscimento da parte della comunità; in seguito sono stati creati anche premi sul piano cant. Da allora i premi statali vengono sempre più spesso affiancati da quelli di imprese private che ne traggono pubblicità.

Riferimenti bibliografici

  • A. Neuweiler, La peinture à Genève de 1700 à 1900, 1945, 217-224
  • Architekturpreis Beton, 1977-
  • M. Badilatti, R. A. Stähli, Preisgekrönte Dörfer und Städte der Schweiz, 1992
  • A. J. Wiesand (a cura di), Handbuch der Kulturpreise, 4, 1995-2000, 2001