de fr it

Edifici amministrativi

L'Amministrazione, intesa quale organo di stato maggiore del potere esecutivo dello Stato, è una creazione dell'età moderna che trae origine dalla trasformazione delle Cancellerie delle città e delle repubbliche. Nei vecchi cant., la cancelleria di Stato aveva sede nei Palazzi comunali (Ginevra) o in locali adiacenti a questi edifici (Stans, Berna, Basilea, Appenzello, Soletta). Un'eccezione è costituita dal castello di Neuchâtel, in parte di epoca bassomedievale, che dopo l'estinzione del casato comitale diventò sede delle autorità del principato e poi del cant. Nei cant. rif., dove lo Stato dovette assumersi la gestione dei beni un tempo di proprietà della Chiesa, le amministrazioni conobbero un rapido sviluppo e trovarono una sede ausiliaria in ex edifici ecclesiastici, in genere ristrutturati, quali la sede capitolare sul Münsterplatz a Berna o la sede dell'amministratore dei beni dei conventi secolarizzati (Obmannamt) nel convento degli Scalzi a Zurigo. Nei cant. privi di importanti proprietà immobiliari, l'evoluzione delle amministrazioni fu più lenta.

Il ritorno del Consiglio generale tenutosi il 10.2.1798. Acquaforte acquerellata di Christian Gottlieb Geissler (Bibliothèque de Genève, Archives A. & G. Zimmermann).
Il ritorno del Consiglio generale tenutosi il 10.2.1798. Acquaforte acquerellata di Christian Gottlieb Geissler (Bibliothèque de Genève, Archives A. & G. Zimmermann). […]

Tra i più antichi edifici amministrativi in Svizzera vi sono il palazzo com. di Ginevra, risalente in parte al 1440, e la cancelleria di Stato di Friburgo, attestata dal 1483 e sostituita, nel medesimo sito, dall'edificio attuale del 1734/37. La cancelleria di Berna è datata al 1526/41 e il commissariato generale al 1600 ca. Gli edifici amministrativi della vecchia Conf. tuttora conservati vennero costruiti nel XVIII sec.: il palazzo com. di Friburgo, divenuto sede dell'amministrazione com. nel 1803, risale al 1730, l'antico edificio capitolare di Berna, nel suo aspetto attuale, agli anni 1745-48; entrambi ospitarono a lungo gli appartamenti dei titolari di alte cariche. L'amministrazione intesa come organo di controllo esecutivo sul posto era insediata nei numerosi castelli balivali della vecchia Conf., trasformati più tardi in sedi di prefetture o di amministrazioni distr.

I cant. più recenti, nati fra il 1803 e il 1815, dovettero costituire le loro amministrazioni in tempi rapidi. Solo il cant. Argovia beneficiò fin dall'inizio di una sede centrale, che ospitava anche l'amministrazione: tra il 1811 e il 1828 la locanda Zum Goldenen Löwen fu trasformata in palazzo governativo e vennero costruite una sala per il Gran Consiglio e la biblioteca cant. Negli altri cant., il governo si insediò in edifici preesistenti: nel cant. Vallese, ad esempio, si stabilì nel 1848 nell'ex convento delle orsoline a Sion, mentre nel Ticino si installò fra il 1848 e il 1851 nell'ex convento delle orsoline a Bellinzona, della metà del XVIII sec. Le rivoluzioni radicali risvegliarono il desiderio di rinnovamento delle sedi rappresentative: Zurigo costruì un edificio pressoché nuovo sullo Hirschengraben (1836-39, Obmannamt), mentre San Gallo affidò a Felix Wilhelm Kubly il ripristino dell'ala dell'arsenale del palazzo abbaziale (1838-44). I cant. Zugo e Turgovia edificarono un nuovo palazzo governativo nei rispettivi capoluoghi nel 1869, come pure il cant. Glarona, la cui sede governativa era stata distrutta da un incendio nel 1861.

Sede del governo del Canton Argovia ad Aaarau. Litografia colorata con monumenti della città di Aarau, realizzata nel 1849 da Rudolf Rey (Staatsarchiv Aargau, Aarau, GS/01022-1).
Sede del governo del Canton Argovia ad Aaarau. Litografia colorata con monumenti della città di Aarau, realizzata nel 1849 da Rudolf Rey (Staatsarchiv Aargau, Aarau, GS/01022-1). […]

Nella prima metà del XX sec. furono eretti svariati edifici amministrativi cant. e com. A Sciaffusa la caserma (ex arsenale) fu trasformata in palazzo governativo negli anni 1912-14. A Herisau la sede della nuova banca cant. (1912-14) ospitò fin dall'inizio anche la sede governativa e una parte dell'amministrazione cant. Nello stesso periodo, la città di Zurigo incaricò l'architetto del com., Gustav Gull, della costruzione dei centri amministrativi del Lindenhof (edifici I-IV) e dello Stadthausquai, integrati nel 1935 con un quinto edificio. Il cant. Zurigo rilevò nel 1920 l'edificio Caspar Escher (1910-12, in origine sede amministrativa dell'impresa Escher-Wyss), mentre negli anni 1933-35 ampliò il proprio complesso amministrativo con la nuova edificazione Walche.

Per l'amministrazione del nuovo Stato fed., costituito nel 1848 (Amministrazione federale), fra il 1852 e il 1857 fu costruito, dopo un concorso, il palazzo del Consiglio fed. Tra il 1888 e il 1902 l'edificio fu trasformato e ampliato nell'attuale Palazzo federale. Singole sezioni dell'amministrazione fed. furono dislocate in sedi autonome, adattate alle relative esigenze: la Cassa fed. nel 1870, l'Archivio fed. con la Biblioteca nazionale nel 1898, la Zecca nel 1906, l'ufficio della sanità nel 1910 (in un albergo ristrutturato), la Regia fed. degli alcool nel 1912 (ampliamento nel 1994); la Banca nazionale e l'ala nord del Palazzo fed. nel 1914 e il Dip. delle finanze nel 1923 (ex albergo Bernerhof). In seguito furono costruiti a Berna la Biblioteca nazionale sviz., (1929-31, nel quartiere di Kirchenfeld) e la Direzione generale delle dogane (1959), e a Wabern (com. Köniz) l'ufficio dei pesi e delle misure (1962).

Dopo la seconda guerra mondiale, la trasformazione dell'economia privata e dell'amministrazione pubblica in veri e propri centri di servizi portò a una progressiva omologazione delle sedi amministrative. La tendenza prese avvio nel 1935, con l'ampliamento della sede centrale della Hoffmann-La Roche AG a Basilea, ad opera di Otto Rudolf Salvisberg. Seguirono la nuova sede centrale del gruppo Nestlé AG a Vevey (1956-60) di Jean Tschumi, l'edificio IBM a Zurigo (1972) di Jacques Schader e il nuovo edificio dell'amministrazione cant. bernese (1984-87) degli architetti Matti Bürgi Ragaz. Negli anni 1990-2000, molte amministrazioni pubbliche si trasferirono in edifici preesistenti: nel 1994-95, ad esempio, l'amministrazione fed. si insediò negli spazi ristrutturati della ditta Hasler AG a Berna.

Riferimenti bibliografici

  • Kunstführer durch die Schweiz,, 3 voll., 1971-1982
  • INSA