de fr it

JakobAmport

1580 Berna, 1636 Losanna, nella cattedrale di Losanna, rif., di Berna. Figlio di Christian (->). Catherine Michel (?). Studiò a Berna e a Franeker (Paesi Bassi) e ottenne il dottorato in teol. A Losanna insegnò filosofia (1608) e teol. (1610). Membro del patriziato cittadino di Berna, esercitò un grande influsso sull'Acc. di Losanna, di cui fu rettore (1610-16, 1619-26). Nel 1623 intervenne affinché fosse tolto alle classi pastorali il diritto di consacrare i candidati al ministero, diritto ormai riservato all'Acc. Nel suo trattato polemico Orthodoxae fidei defensio (1613) si oppose al sociniano polacco Cristoforo Ostorod. A partire dal 1615 ca., A. inaugurò a Losanna il sistema delle tesi scritte in lat., stampate e dirette il più delle volte contro la Chiesa romana. Fu in contatto con numerosi suoi contemporanei, tra cui Giuseppe Giusto Scaligero a Leida, e fu noto anche con il nome lat. ad Portum.

Riferimenti bibliografici

  • H. Vuilleumier, Histoire de l'Eglise réformée du pays de Vaud sous le régime bernois, 2, 1929, 177-182
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 1580 ✝︎ 1636

Suggerimento di citazione

Backus, Irena: "Amport, Jakob", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.07.2001(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011021/2001-07-18/, consultato il 13.04.2021.