de fr it

HenriD'Espine

20.9.1895 Ginevra, 26.9.1982 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Edouard, banchiere, e di Caroline Heusler. (1922) Gabrielle Warnery. Studiò teol. a Ginevra (1914-18), a Parigi, in Inghilterra e, fino al 1922, in Scozia. Consacrato nel 1920, fu segr. dell'Ass. cristiana sviz. degli studenti (1921-23). Pastore a Verviers (Belgio, 1923-30) e a Champel (oggi Ginevra, 1930-52), nel 1936 fu moderatore della Compagnia dei pastori. Docente di teol. pratica a Ginevra (1937-64), dal 1954 al 1962 fu contemporaneamente pres. della Federazione delle Chiese evangeliche della Svizzera e membro del comitato centrale del Consiglio ecumenico delle Chiese. Grande predicatore e uomo di Chiesa nel solco di Karl Barth e di Alexandre Rodolphe Vinet, D. fu uno dei leader del protestantesimo sviz. durante e dopo la seconda guerra mondiale. Le Univ. di Basilea (1954), Edimburgo (1955) e Montpellier (1959) gli conferirono il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • C. Chenevière, L'Eglise de Genève, 1959, 110
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.9.1895 ✝︎ 26.9.1982

Suggerimento di citazione

Fatio, Olivier: "D'Espine, Henri", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.07.2004(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/011101/2004-07-30/, consultato il 19.04.2021.